Alberto Parres: “Oltre lo spazio, dentro il colore”

Di Barbara Iacobini – 15 luglio 2007

“Io e la tela, soli, in un dialogo che non si può esprimere a parole, perché è qualcosa che accade a livello sensoriale in una continua costruzione e ricostruzione di senso”. Alberto Parres, pittore spagnolo-africano, ma romano di adozione, ha scelto la pittura come forma di espressione per comunicare con il mondo. Occhi vispi, sguardo vibrante, un marcato accento spagnolo che rende caldo il suo parlare e poi la dinamicità: parla, si muove, va, segue gli allievi, detta i tempi, consiglia, torna, discorre con me, come se ci conoscessimo da sempre. Un uomo che trasmette energia, la stessa che con la mano, attraverso il pennello, fissa sulla tela.
Continua la lettura